I TRENI A VAPORE


Editoriale del 18 febbraio 2019

 

La coincidenza per Istanbul sarebbe passata dopo molte ore. Nel frattempo mi trovavo in mezzo al nulla, in Macedonia. Solo una casupola con una vecchia stufa di ghisa che s’imbucava nel soffitto, al centro, e un cane che dormiva. Ero sfatto e mi stirai pure io in un sonnellino. Intorno una campagna di sterpi  infuocata nel giugno. Il bagno stava a poca distanza dalla stazione. In tutto quel meriggiare mi stupì una scritta sulla porta del pisciatoio: “Unni Parma 2001”. Buffa, la fotografai. Tre anni dopo lavoravo in un ristorante nel cuore di Londra. Un bischero con i capelli ricci entrò chiedendo di lavorare. Aveva la faccia maledettamente italiana, da pubblicità del gelato. Gli dissi di tornare l’indomani per la prova. Una schiappa tremenda, ma riuscii a farlo assumere. Arrivato con belle speranze ma pochi spiccioli, Marco, decisi di ospitarlo nel mio sottano pulcioso fino alla prima paga. Una sera si parlava di viaggi e gli mostrai le foto del mio viaggio attraverso l’Europa. “Figa! Non ci posso credere!”, esplose. Era lui l’autore della scritta sulla porta del cesso. Lui e Simo, che letto e mestiere invece li aveva trovati altrove. Diventai un unno, ad honorem. Poi siamo diventati tutti cose diverse. Ho sentito Simo qualche giorno fa. Un grande dolore gli ha afferrato la gola negli ultimi tempi. Fra i molti silenzi siamo riusciti a dirci senza retorica quanto fosse straordinario il cercarsi proprio in quei momenti lì. Parafrasando il monologo di Albanese su Zeman mi fa: “Un mondo dove non ci sono cose come la scritta sulla porta in Macedonia non merita di esistere”. Ha ragione. Eravamo giovani, miserabili, sciocchi e splendenti. Splenderemo ancora.

 

Luca Foschi (Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

 

Parafrasando il monologo di Albanese su Zeman mi fa: “Un mondo dove non ci sono cose come la scritta sulla porta in Macedonia non merita di esistere”(da I TRENI A VAPORE – Editoriale di Luca Foschi)


Archivio Editoriali

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  •  

     

    Università di Aristan