ITINERARIO PER GIUNGERE AGEVOLMENTE ALL’INFERNO 5)


Editoriale del 4 luglio 2015

Nel malleus maleficorum si segnalano una serie di indizi per scoprire i servitori del diavolo.
Ma quando il diavolo lascia indizi in realtà è un buon diavolo: diffidate dai diavoli buoni.
Niente di ciò che è buono è diabolico e niente di ciò che non è diabolico è interessante.
Il miracolo più grande, per la chiesa cattolica, è l’esorcismo, per il quale serve un’apposita dispensa che invece non è richiesta per far resuscitare i morti.
Infatti dare la vita a un defunto è centomila volte più semplice che liberare la sua anima dal diavolo che vi ha fatto albergo.
Basilide lo gnostico adottò come viatico infernale una parola di sette lettere, Abraxas, che poi, peraltro, fu fatta propria da Karl Gustav Jung.
Teniamo presente lettere e numero prima di avventurarci nei miasmi infernali dai quali è scarsa la possibilità di salvezza.
Rifletti a lungo su questo termine prima di trovare la strada ideale per l’inferno.
Naturalmente in un percorso maturo e consapevole.

Raimondo Bruno
(Magonauta di Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

da L’esorcista (1973) diretto da William Friedkin e tratto dall’omonimo romanzo di William Peter Blatty, che scrisse anche la sceneggiatura del film. Con Linda Blair

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA