ASTORI, GLI SPARTANI, I SAMURAI


Editoriale del 7 marzo 2017

È morto Astori, calciatore trentunenne, ancora attivo anche se non di primo pelo. Morire giovane è per l’Occidente, fin dai tempi omerici, un terribile privilegio e un segno di elezione: caro agli dei è chi muore giovane, perché viene salvato nella memoria corrusco e bello, e viene poi accolto, dopo la morte, nell’appartata compagnia dei salvati dalle tenebre. Tirteo, poeta nazionale di Sparta, dice addirittura “Odiate la vita” ai suoi compagni di falange ventenni. Loro davvero dovevano amare e coltivare la morte fin dalla nascita.
Non trovo nulla di simile in Asia, se non forse certe strane raccomandazioni dello “Hagakure”, il manuale giapponese di bon ton del samurai, scritto a inizio Settecento da un samurai fattosi monaco perché gli era stato proibito il suicidio.
Nello Hagakure si ripete con insistenza che l’unico dovere del samurai è cercare la morte, sempre e comunque, assai prima della vittoria. Il samurai deve solo pensare a un modo opportuno per farsi massacrare. Il samurai deve vendicare subito le offese, senza aspettare il momento opportuno, perché rischia altrimenti di perdere l’occasione di morire bene. Perché lo fa?
Il samurai non ama la morte, né può amare nulla di terreno, perché amare il dolore è altrettanto stupido che amare il piacere. Direi piuttosto che il samurai deve cercare la morte perché solo in quella può raggiungere l’unico scopo della sua esistenza: la perfezione. Mentre lo spartiata vuole morire per essere immortale, e sempre giovane, il samurai vuole morire per consumare, nella breve fiamma dell’attimo, l’istante eterno della perfezione.
Gianluigi Sassu (Asiatista di Aristan)

Mentre lo spartiata vuole morire per essere immortale, e sempre giovane, il samurai vuole morire per consumare, nella breve fiamma dell’attimo, l’istante eterno della perfezione.

Da I sette samurai (Shichinin no Samurai) è un film del 1954 diretto da Akira Kurosawa e interpretato, tra gli altri, da Toshirō Mifune e Takashi Shimura

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA