ATTENTI: IL CAFFÈ VI RENDERÀ CIECHI E IMPOTENTI


Editoriale del 5 aprile 2018

Nel 1600 in Inghilterra il caffè curava l’alcolismo ma rendeva impotenti. Nel 1800 in America a consumarne molto si diventava ciechi, come da noi per la masturbazione. Negli anni ’70 e ’80 del secolo scorso invece, in tutto il mondo, chi beveva troppi caffè rischiava l’infarto. Dal 2000 in poi l’elenco dei benefici per la salute che vengono attribuiti al caffè è lunghissimo, ma altrettanto lungo è quello dei rischi. E la frequenza con cui si alternano gli studi che un giorno dicono che fa bene e l’altro che fa male segue il ritmo del pendolo. Del resto è difficile per gli epidemiologi arruolare persone che non siano obese, sedentarie, fumatrici, alcoliste, tossicodipendenti o peccatrici in genere, tutte variabili di confondimento. Oggi però il caffè viene criminalizzato non tanto per le sue proprietà, quanto per la diffusa presenza nella bevanda di una sostanza cancerogena, l’acrilammide, che si forma durante la torrefazione. Vale anche per decine se non centinaia di prodotti da forno o fritture (patatine fritte, addio!), anche se in tutti questi secoli non ci siamo mai accorti della sua esistenza. In California sta per diventare obbligatorio scrivere che il caffè fa male alla salute su tutti i prodotti che lo contengono. Una scritta o un’immagine terrificante o ridicola, decidete voi, come quella che compare sui pacchetti di sigarette. E che, per correttezza, comparirà prima o poi (lo hanno appena proposto in Francia) anche sulle bottiglie di vino o di birra, visto che pure l’alcol è cancerogeno. Si può scommettere che continueremo a bere caffè, vino e mangiare patate fritte. Sta nascendo un mondo di persone consapevoli ma felici.

Marco Schintu
(Ufficio pesi e misure di Aristan)

Dal 2000 in poi l’elenco dei benefici per la salute che vengono attribuiti al caffè è lunghissimo, ma altrettanto lungo è quello dei rischi. E la frequenza con cui si alternano gli studi che un giorno dicono che fa bene e l’altro che fa male segue il ritmo del pendolo (da ATTENTI: IL CAFFÈ VI RENDERÀ CIECHI E IMPOTENTI, editoriale di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA