BASTA CHIUDERE GLI OCCHI


Editoriale del 26 febbraio 2018

Provo sconfinata ammirazione per chi dorme senza noie, per chi attraversa l’uscio che apre al buio senza strategie, con nobile disinvoltura. Immagino derivi da qui la mia fede nell’infanzia e nella vecchiaia, luoghi ove si manifesta spiccata la resistenza alla storia. Sbertucciando il concetto per fini editorialistici potremmo assimilare il sonno all’Esodo di Negri e Hardt (“Assembly”, Oxford University Press 2017-ma soprattutto in “Commonwealth”): lo scontro con l’esistente politico/sociale avviene attraverso la fuga interna, un nuovo modo di fare le cose che è altrove e nell’altrove crea inusitate forme di pensiero, linguaggio e azione. Possibile non aver nostalgia di un ritorno dal mare, l’ovvietà pacifica della salsedine e dell’oblio nel corpicino assopito? Come non provare una tensione erotica verso la condizione dell’anziano che non raccoglie le forze, che con poderoso, demiurgico disinteresse s’abbiocca a ogni piè sospinto? “La storia è un incubo dal quale voglio destarmi!” esclamava il giovane Dedalus nell’Ulisse! Per forza! Tic-tac tic-tac tic-tac, le lancette e le lampadine nelle fabbriche della rivoluzione industriale, la devastazione della libertà e dell’istinto per la luce, le maree, il vento e le stagioni, la bordata biopolitica dell’evo moderno. Dormire, sognare! Io rivendico il diritto all’oblio, sul web e sulle panchine, ed esigo dalle forze partitiche piani infrastrutturali per garantire alla nazione letti e sofà, intingoli soporiferi di Stato, culle come nuvole di piume negli aeroporti: al cesso le auto elettriche! Esodo! Una deriva di massa verso il pulsare spontaneo della vita, il ritorno fra i fatti del tempo quando si ha voglia, quando si può! “Tutti possono fare altrettanto. Basta chiudere gli occhi, è dall’altra parte della vita”. È un viaggio, è la letteratura stessa. Lo dice Cèline, e lui non sbaglia mai.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

Dormire, sognare! (da BASTA CHIUDER GLI OCCHI, editoriale di Luca Foschi)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA