CATECONTICA SARÀ TUA SORELLA


Editoriale del 19 dicembre 2016

Ciccy

Liberamente tratto da “La forza che frena” di Massimo Cacciari (letto tempo addietro e riletto ad membrum canis di recente), a sua volta germinato dalle riflessioni di Schmitt su Paolo e il suo Katechon, energia immanente che impedirebbe all’apocalisse una metastasi nella storia, e il conseguente disvelarsi della parusia. Un affare fra il politico e l’escatologico, l’impossibilità del caos puro e di conseguenza della salvezza eterna. Lasciamo ad altri editorialisti, Pinna, va senza dire, il cimento del senso e dell’esegesi. Io Schmitt l’ho letto all’università e Paolo mi abbioccava in chiesa, quando facevo il chierichetto alla messa dei vecchi. Ciò che fino a questo momento è stata una supercazzola olimpica mi pare abbandonare tuttavia sul terreno interessanti suggerimenti di ordine pratico. La salvezza, che io chiamo libertà, si può raggiungere solo attraverso l’esperienza dell’anomia, solo passando per l’eros verso il Malvagio, l’Anticristo. Un bacio lungo e profondo. C’è una buona dose di arroganza (o caso, o coraggio o disperazione o culo) e non poche possibilità di morte. Ma questa è la via. Così, sempre ad membrum canis, mi ricorda molte dialettiche, Agostino, Dante, Hegel, Buddha, il prete tatuato della mia palestra che porta montanti tremendi, in onore al passato. Forse anche lui ha gigioneggiato nel fine solco costretto fra una procella di merda e le infinite acque cristalline. Poi si è tuffato nella prima, per riemergere fra le seconde, cristianissimo, lucente e ancora boxeur. Certo può andare male, finire in un’apnea di stronzi. Evitarla nell’anonimato, nella sopravvivenza, questa la lussuria della forza catecontica.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)


il prete tatuato della mia palestra che porta montanti tremendi, in onore al passato. Forse anche lui ha gigioneggiato nel fine solco costretto fra una procella di merda e le infinite acque cristalline. Poi si è tuffato nella prima, per riemergere fra le seconde, cristianissimo, lucente e ancora boxeur.
(da CATECINTICA SARA’ SUA SORELLA editoriale di Luca Foschi)
Don Camillo contro i rossi

« Archivio »

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA