CHE TEMPO


Editoriale del 13 ottobre 2014

Mentre negli aeroporti di casa inglesi e presto francesi, i padroni di una volta, misurano la febbre degli sbarcati con pistole laser, mentre i cinesi comunisti che ettaro dopo ettaro sbranano l’Africa spediscono qualche milione per un mezzo centro d’emergenza, mentre i corrispondenti in Spagna e Texas blaterano dai cancelli d’ospedale come figurine sconsolate di un’apocalisse hollywoodiana, in Sierra Leone lavora un plotone di 165 medici che guardano e toccano la catastrofe dell’esiziale lombrico ebola dietro ai guanti di plastica. Sono cubani. Presto saranno 450. Vero, gli americani hanno spedito 4000 soldati e dio sa quanti aggeggi e quanto denaro. Ma a Cuba lo sanno tutti, il reddito medio annuo è di 6000 dollari e per farsi una scopata a uomini e donne occidentali basta qualche spicciolo, o una penna o una maglia alla moda. Quindi in Africa si combatte l’ebola come viene, come si può, ovvero con la competenza di medici e infermieri, con la loro presenza, con il coraggio e la cura. Senza proiezioni geostrategiche. Senza interesse. Figli di un sogno mai realizzato e nei decenni schiacciati o umiliati da una dittatura maldestra e dall’embargo di un’epoca che ha scelto l’individualismo e il capitale. Non posso non pensare al medico argentino di respiro asmatico Ernesto Guevara detto Che, morto per un mondo dove “ogni medico usa il suo sapere tecnico al servizio della rivoluzione e della gente”. Non ci saranno rivoluzioni nel grembo d’Africa. Resteranno la miseria e la fame e l’oblio quando i ricchi, salvatisi il culo, faranno i bagagli per tornare fra semafori e supermercati. Qualcosa è andato storto Che. È venuto su un mondo grasso e antieroico e stronzo, dove la fratellanza e l’amore sono affari privati, e la morte ha un corpo, e un nome, solo se bussa al portone di casa. Eppure qualcosa resiste. L’esempio resiste. Le storie resistono, Che.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

COGLI L’ATTIMO

 

C’è tempo – Ivano Fossati

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA