COMPRAVENDITE


Editoriale del 13 ottobre 2012

Però non è giusto. Non è giusto che Domenico Zambetti, 60 anni, assessore regionale alla Casa in Lombardia, finisca su tutti i giornali per aver comprato quattromila voti dalla ‘ndrangheta. La primogenitura di questo mercato risale a molti anni fa e non è affatto roba del Nord, tantomeno di mafia infiltrata al Settentrione. L’epicentro, insomma la prima volta, è la parrocchia di un quartiere cagliaritano di periferia, La Palma. Qui il parroco e il suo socio-amico presidente dei circoscrizione vendevano “preferenze” in vista delle elezioni regionali. Intendiamoci, a prezzi d’altri tempi: cinquanta euro a voto. Ma con grande trasparenza e senza chiusure ideologiche, tanto è vero che hanno acquistato – come ha poi dimostrato l’inchiesta giudiziaria – anche noti ed autorevoli (autorevoli?) esponenti del centrosinistra.

Giorgio Pisano

COGLI L’ATTIMO

 

da Gli onorevoli (1963) diretto da Sergio Corbucci e interpretato da Totò

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA