DUE AMORI


Editoriale del 27 settembre 2016

GLI_AMANTI-Rene Magritte

Matteo Cagnoni è un illustre dermatologo fiorentino di 51 anni, figlio di un professore universitario di medicina, Giulia Ballestri è la figlia di un importante imprenditore ravennate di condutture elettriche sottomarine. Belli, ricchi e ammirati (lui è spesso ospite in tv da Marzullo e nelle trasmissioni mediche), si conoscono nelle feste dell’alta società, nasce un grande amore e si sposano formando una famiglia felice con tre figli ancora oggi piccoli. Poi lei si fa un amante, dichiara al marito che vuole lasciarlo e lui, dopo averla fatta pedinare da un detective che gli fornisce le prove dell’adulterio, la porta in una villa di loro proprietà a Ravenna e la massacra con una decina di bastonate. Ora è in galera. Mark Ellis è un povero camionista inglese di 51 anni che, mentre piscia nel bagno di un pub dove stava bevendo birra, legge sul muro sopra l’orinatoio uno dei tanti messaggi scritti a pennarello che vivacizzano le latrine: “Se vuoi divertirti chiama il” seguito da un numero di cellulare. Tutti noi ne abbiamo letti tanti ma a nessuno di noi è venuto in mente di chiamare. A lui sì. Invia un sms per gioco e, con sua grande sorpresa, riceve una risposta spigliata firmata Donna. La corrispondenza sfocia in una intrigante conversazione. Dopo tre giorni si incontrano, nasce un grande amore e si sposano formando una famiglia felice con due figli ancora oggi piccoli. Si scoprirà poi che il messaggio nel cesso l’aveva scritto per dispetto l’ex-fidanzato che Donna aveva lasciato. La morale è che, come cantavano i Beatles in “Can’t buy me love”, i soldi non garantiscono l’amore e, se la vostra donna vi lascia, è molto meglio per tutti vendicarsi scrivendo il numero di cellulare di lei nei bagni dei pub che uccidendola a bastonate. Proprio non c’è paragone.

Fabio Canessa
(preside del liceo olistico “Quijote”)


La morale è che, come cantavano i Beatles in “Can’t buy me love”, i soldi non garantiscono l’amore e, se la vostra donna vi lascia, è molto meglio per tutti vendicarsi scrivendo il numero di cellulare di lei nei bagni dei pub che uccidendola a bastonate.(da DUE AMORI editoriale di Fabio Canessa)
Che coss’è l’amor (1994) nell’esecuzione live di Vinicio Capossela

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA