ELOGIO DEGLI ABBRACCI


Editoriale del 22 marzo 2021

Dai tempi di Adamo ed Eva ogni proibizionismo scatena il desiderio. Per noi umani è una forma di reazione agli ordini dall’alto, sempre un po’ frustranti, spesso irritanti. Per colpa del COVID-19, il governo, tra le varie forme di prevenzione, ha vietato tassativamente gli abbracci. Quando l’anno scorso è entrato in vigore questo ragionevolissimo divieto, per una incontrollabile reazione istintiva mi è venuta voglia di abbracciare. Così, sconsideratamente, sono uscito per la strada e l’ho fatto: mi son messo ad abbracciare chiunque passasse. Ora quell’impulso si è attenuato, adesso in me prevale un sentimento più articolato e avvolgente; un progressivo, affettuoso slancio verso la nostra razza, la razza umana. Noi umani siamo meravigliosi. Siamo consapevoli di essere ospiti infinitesimali di un pianeta microscopico – quasi invisibile – in un universo periferico, ma non ci deprimiamo, sappiamo reagire. Ci danniamo sino all’ossessione per segnalare a noi stessi la nostra presenza, per trascenderci, per sfidare la morte. Siamo pieni di difetti, facciamo errori clamorosi, spesso saremmo da prendere a calci nel sedere… tuttavia meritiamo gli abbracci. Sissignore. Perché gli abbracci sono una divina consolazione. Sono un premio per il nostro folle, meraviglioso coraggio, per la nostra commuovente capacità di inventare la bellezza. Per la nostra entusiasmante aspirazione alla vita. VIVA L’UMANITÀ!
Se capita fatemi una visita, ve ne sarò grato; ho bisogno della vostra solidarietà. Sino a luglio mi trovate nel carcere di Massama. Nel caso, sappiate che le arance sono sempre molto gradite… va bene anche il cioccolato. Grazie.

Filippo Martinez (Libertario)

“Quando l’anno scorso è entrato in vigore questo ragionevolissimo divieto, per una incontrollabile reazione istintiva mi è venuta voglia di abbracciare. Così, sconsideratamente, sono uscito per la strada e l’ho fatto: mi son messo ad abbracciare chiunque passasse.”
Da ELOGIO DEGLI ABBRACCI – Editoriale di Filippo Martinez (Libertario)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA