GELOSIA


Editoriale del 10 aprile 2019

Al geloso basta il sospetto per essere felice.
Il geloso pensa alle corna come Arpagone ai soldi.
Ma che vuole il geloso? Vuole le corna.
La gelosia ossessiva è omosessualità repressa.
Molti innamorati, se non fosse per la gelosia, non saprebbero che dirsi. La gelosia è massacro, sport attivo che elude le noiosaggini dell’amore inventandone altre, dove son tutti colpevoli da indagare. Nel geloso il poliziotto supera l’amante, e chi indaga non vuole scoprire che l’altro è innocente, vuole il delitto, vuole la colpa. Il geloso è un ruffiano insuperabile. Cerca di bruciare tutte le possibilità immaginandole per primo, e finisce per favorirle. “Ti piace quello, eh? ”. No, non ci avevi fatto caso. Ma ora che te lo fa notare…

Barbara Alberti
(Strega di Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

da Ricomincio da tre (1981) diretto e interpretato da Massimo Troisi.

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA