GLI STILISTI NON AMANO LE DONNE


Editoriale del 17 giugno 2019

Ogni donna può essere bellissima a prescindere dalla razza, dal “formato” e dall’età. Ma i miei colleghi stilisti, quasi tutti, non sono d’accordo. Loro devono solo dimostrare di essere creativi, originali. Che gli frega delle donne! Il loro eros è triste, masturbatorio. Per loro le modelle sono attaccapanni. Le addobbano e le fanno sfilare tra due ali di gufi e cornacchie con un passo innaturale e un’espressione del cazzo.
Io invece parto dalle modelle. Prima di disegnare gli abiti devo sempre avere le modelle, è un’esigenza imprescindibile. Ma non le cerco nei cataloghi delle agenzie, le prendo dalla vita. Me ne infischio degli stereotipi. Io pretendo la vera bellezza, quella che coincide con lo stile e trascende le convenzioni. I miei casting sono sempre appassionanti, possono durare anche mesi. Poi comincia la vera libidine. Assecondare il fascino di ogni femmina con le mie creazioni è sempre stato un piacere sfrenato. Le mie passerelle sono per donne di ogni tipo: alte, basse, magre, grasse, giovani, vecchie, selvagge, eteree… stupende. Accomunate dalla voluttà di vivere, dalla necessità di sorridere. E di risplendere.
Filippo Martinez (Stilista)

“Per loro le modelle sono attaccapanni. Le addobbano e le fanno sfilare tra due ali di gufi e cornacchie con un passo innaturale e un’espressione del cazzo.” Da GLI STILISTI NON AMANO LE DONNE – Editoriale di Filippo Martinez (Stilista)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA