GUAI A TRATTARLI MALE


Editoriale del 13 gennaio 2021

Testimonianza di una casalinga. Fra tante donne che le prendono dai maschi, c’è anche qualcuna che le dà. Io, che sono robusta come un lottatore, a mio marito gliele ho sempre date. Fin dall’inizio, perché aveva un carattere prepotente. Però mi ha sposata, e dopo ogni volta che sgarrava non ho avuto pietà. Sua madre veniva a lagnarsi, io le dicevo che vada in palestra, mi affronti, mi sbatta per terra. Crede che sia piacevole per una donna vincere sempre?
Mi è morto fra le braccia l’anno scorso (non per le busse: fu il diabete), baciandomi le mani. Più gliele davi più si affezionava. Non mi manca, povero Mario. Ma se pensate di imitarmi, andateci piano coi castighi. Guai a trattarli male: si affezionano, e non se ne vanno più.

Barbara Alberti (Strega di Aristan)

“Io, che sono robusta come un lottatore, a mio marito gliele ho sempre date. Fin dall’inizio, perché aveva un carattere prepotente. Però mi ha sposata, e dopo ogni volta che sgarrava non ho avuto pietà.”
Da GUAI A TRATTARLI MALE – Editoriale di Barbara Alberti (Strega di Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA