IL CANDIDATO


Editoriale del 13 febbraio 2013

Grande stupore e turbamento nei giorni scorsi all’Ufficio Meteo. Bruno, uno dei nostri più esperti contemplatori di nuvole, è candidato per il senato alle prossime elezioni politiche. Nessuno ne sapeva niente, neanche i colleghi con i quali passa le giornate sul terrazzo dell’edificio a osservare il cielo, disteso su una sdraio. Bruno (per difenderne l’onore non rivelerò il cognome né il partito) ha accuratamente cercato, finché ha potuto, di nascondere la cosa. Piangendo a dirotto mi ha confessato che probabilmente ha firmato senza leggerlo un contratto per la fornitura di gas e invece si è ritrovato a sua insaputa al primo posto di una lista, con grandi possibilità di essere eletto senza peraltro muovere un dito: chi vota sceglie solo la lista, non la persona. Anche a casa sua non sanno ancora niente: la moglie, una donna sensibile, morirà di crepacuore per la vergogna, è sicuro. Bruno mi ha tuttavia garantito che da senatore non ci priverà del suo apporto: continuerà a trascorrere le sue onorevoli giornate su quella sedia a sdraio in terrazzo, a contemplare le nuvole.

Marco Schintu
(Meteorologo ad Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

da Il cielo sopra Berlino (Der Himmel über Berlin 1987) diretto da Wim Wenders. Con Bruno Ganz

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA