IL GRANDE INGANNO


Editoriale del 14 novembre 2019

Il danno ambientale prodotto dai mozziconi di sigaretta è un pesante effetto collaterale dell’epidemia del tabagismo, una delle maggiori cause di morte e disabilità. In un editoriale recentemente pubblicato sul prestigioso British Medical Journal (“No more butts”, May C I van Schalkwyk et al., 23 ottobre 2019) le sigarette col filtro, che sono la stragrande maggioranza di quelle messe in commercio, vengono definite “la più micidiale truffa nella storia della civiltà” e si sottolinea come un significativo passo avanti nella lotta alla plastica (il filtro è fatto quasi completamente di plastica non biodegradabile) verrebbe dalla loro messa al bando, allo stesso modo di bicchieri, cannucce e via dicendo. È stato infatti dimostrato che ci si ammala allo stesso modo, che si fumino sigarette col filtro o senza. Si tratta dunque di un gigantesco imbroglio messo in atto dall’industria del tabacco, vorace e cinica, con l’unico scopo di far percepire meno pericolose le sigarette ai fumatori. Ci hanno fatto credere che Il filtro assorbe catrame e altre sostanze tossiche e ci hanno mostrato come per questo diventa più scuro; una bufala messa in piedi facendo “fumare” le sigarette a speciali “robot”: quando a fumare sono normali esseri umani il filtro cambia colore solo per variazioni di pH del materiale di cui è fatto. E poiché invece trattiene parte della nicotina, i fumatori sono portati a fare boccate più frequenti o inspirazioni più profonde, vanificando qualsiasi ipotetico effetto protettivo. Le sigarette col filtro furono messe in commercio negli anni 50’ del secolo scorso. Avete idea di quanti miliardi di inutili mozziconi di plastica sono stati riversati nell’ambiente negli ultimi settant’anni? E se fumate, vi rendete conto di quanto siete stati presi in giro?

 

Marco Schintu

(Ufficio pesi e misure di Aristan)

 

Ci hanno fatto credere che Il filtro assorbe catrame e altre sostanze tossiche e ci hanno mostrato come per questo diventa più scuro; una bufala messa in piedi facendo “fumare” le sigarette a speciali “robot”: quando a fumare sono normali esseri umani il filtro cambia colore solo per variazioni di pH del materiale di cui è fatto (da IL GRANDE INGANNO – Editoriale di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA