Il MIGLIOR RIPOSO DI SEMPRE


Editoriale del 18 novembre 2021

Da quando dormo su questo nuovo materasso pensato per astronauti inquieti, non solo non sono afflitto da microrisvegli ma non mi accorgo più di niente, proprio di niente. Semplicemente mi trasferisco su Venere. Visto da Venere, dove ora passo le notti in cerca d’amore, il pianeta Terra è solo un tenue puntino luminoso, brillante come una stella della sera. Secondo mia moglie, che ogni mattina fatica a svegliarmi, nelle ultime notti mi sono perso i ladri che hanno svaligiato la casa, tempeste di lampi e di tuoni, le scosse di terremoto e persino il vicino che sterminava la famiglia col fucile. Il miglior riposo di sempre. Oggi è da un bel po’ che la sento chiamarmi disperata dalla Terra. Ma non ci sarà nessun risveglio, sono morto.

Marco Schintu (Ufficio pesi e misure)

“…Semplicemente mi trasferisco su Venere. Visto da Venere, dove ora passo le notti in cerca d’amore, il pianeta Terra è solo un tenue puntino luminoso, brillante come una stella della sera.”
Da Il MIGLIOR RIPOSO DI SEMPRE – Editoriale di Marco Schintu (Ufficio pesi e misure)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA