LA LINGUA


Editoriale del 31 maggio 2019

La lingua si trasforma continuamente. Acquisisce termini nuovi e perde per strada sfumature. Si perde la precisione, un tempo normale. Per rendere con maggiore vivezza situazioni abusate si fa ricorso a termini in uso in altri campi. Un solo esempio: l’uso di termini calcistici o sportivi per definire situazioni politiche. Per cui anche uno che non ha mai giocato a pallone scende ugualmente in campo, o lo minaccia.
Nessuno dice più in sardo “istrizzile” per definire una figura di donna slanciata. Adesso sono tutte slanciate grazie al fitness, i tacchi alti e il miglioramento continuo della razza.
Non si fa più differenza tra uscio e porta, anzi l’uscio, che sarebbe la porta principale, non viene più montato. Capo e testa: si usa dire “una lavata di capo”, ma al barbiere, diventato ormai parrucchiere, chiediamo di lavarci la testa.
Il capo, in un’altra accezione, è stato sostituito dal più internazionale boss.
Moglie resiste anche se le separazioni sono in aumento ed è insidiata da compagna e convivente, mentre consorte scompare proprio, relegata a funzioni assistenziali o a Filippo di Edimburgo.
Camera, che dovrebbe essere quella da letto, si confonde con stanza, anche se alla Camera i vecchi camerati non sono ormai di stanza.
Lo stinco è solo di santo oppure di bue: prende il sopravvento la tibia, specie quando viene presa di mira in un campo di calcio assieme al perone.
Viene poco curata la precisione espressiva, per sciatteria, talvolta per pigrizia, talaltra proprio per scarsa conoscenza. In certe situazioni però dobbiamo essere precisi, come dal medico, al quale sbrigativamente diciamo “mi fa male la gola”, “mi fa male la pancia”, che invece sono zone estremamente differenziate, come dimostrano anche le tante specializzazioni mediche.

Nino Nonnis (Sa Cavana di Aristan)

Viene poco curata la precisione espressiva, per sciatteria, talvolta per pigrizia, talaltra proprio per scarsa conoscenza. (da LA LINGUA – Editoriale di Nino Nonnis)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA