LA MOSCA


Editoriale del 22 aprile 2021

Quando si tratta di valutare la bontà di un cibo, ho più fiducia nel giudizio degli insetti che in quello degli esperti. Ho fatto un viaggio in aereo in classe economica seduto accanto al finestrino -il mio posto preferito- a guardare il cielo e una mosca che non si staccava dall’oblò. Ho passato il tempo a immaginarla all’esterno saltellare tra le nuvole, profondamente annoiato. Quando finalmente è arrivato un minuscolo vassoio con del cibo gliel’ho mostrato aspettandomi che impazzisse per la felicità e si trasferisse su quello smorto snack che avevo appena liberato dalla plastica. Invece la mosca non ha manifestato il benché minimo interesse. Abbiamo continuato a guardare le nuvole.

Marco Schintu (Gastronomo)

“Ho fatto un viaggio in aereo in classe economica seduto accanto al finestrino -il mio posto preferito- a guardare il cielo e una mosca che non si staccava dall’oblò”
Da LA MOSCA – Editoriale di Marco Schintu (Gastronomo)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA