LA RUOTA (19° tappa della Caccia al tesoro Biffi)


Editoriale del 23 novembre 2016

arte topiaria

Un quadro dipinto da Biffi più di cento anni fa: un groviglio di lombrichi che suggerivano la forma di una ruota raggiata. Questa era l’ultima sibillina indicazione della Caccia al tesoro; tale da impormi di procedere per tentativi. Cominciai la ricerca dal Museo della Cultura Contadina di Aristan; lì era pieno di carri con le ruote a raggi. Fu tremendamente noioso; ispezionai più di cento vecchie ruote senza trovare niente. Tentai allora con il battello a vapore che da oltre un secolo collegava la città con l’Isola delle Salamandre; la sua propulsione era garantita da due ruote a pale laterali, che ricordavano l’immagine del quadro di Biffi. Per osservare meglio le ruote mi imbarcai sul battello. La traversata durò un’ora; un tempo sufficiente per capire di avere ancora fallito. L’Isola delle Salamandre ospitava un magnifico parco giochi visitato giornalmente da centinaia di bambini, turisti e sfaccendati. Visibile da lontano, in mezzo all’isola campeggiava una grande ruota panoramica. Una ruota a raggi! Forse avevo trovato l’indicazione. Pagai il biglietto e salii sulla ruota. Lentamente, sotto di me, si allargò un panorama mozzafiato. Anche da lontano, la visione della città di Aristan era un’esperienza irripetibile in qualsiasi altra parte del mondo. Poi guardai giù; anche l’Isola delle Salamandre offriva uno spettacolo notevole. Mi colpì soprattutto l’estensione del labirinto di siepi: alcuni ettari di pregevole arte topiaria. Tra le fantasiose forme, la visione dall’alto mi consenti di notare la presenza di una scritta interrotta da una piazzetta con panchine: BIFFI …INO BLU. Evidentemente, la piazzetta era stata realizzata dopo la costruzione del labirinto, e aveva cancellato parte dell’indicazione voluta da Biffi.

Carlo M.G.Pettinau
(Archivista dell’Oblio)


Visibile da lontano, in mezzo all’isola campeggiava una grande ruota panoramica. Una ruota a raggi! Forse avevo trovato l’indicazione.
(da LA RUOTA editoriale di Carlo M.G. Pettinau)
da Il terzo uomo (1949) diretto da Carol Reed e interpretato da Orson Welles

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA