LA TELEVISIONE E IL TRIBUNALE


editoriale del 14 marzo 2012

Il Tribunale dell’Aja si occupa di crimini contro l’umanità. Verrebbe da chiedersi se nella gabbia degli imputati non ci si possa infilare anche i protagonisti della televisione spazzatura. La tivù (cattiva maestra, diceva il filosofo Popper) può fare danni spaventosi. Parlare di crimini contro l’umanità è eccessivo?, è troppo? Come definire altrimenti un elettroshock catodico che, giorno dopo giorno, puntata dopo puntata, ti cambia pian piano la testa arrivando a farti credere che felicità sia la quinta di cartapesta del tuo show preferito e una vecchia in hot pants il paradiso a portata di mano? La televisione, e nessuno lo dice, può essere un’arma di distruzione di massa. Le sue pallottole, immagini e parole.

Giorgio Pisano

COGLI L’ATTIMO

da Mutande pazze (1992) di Roberto D’Agostino
con Eva Grimaldi, Monica Guerritore, Sergio Vastano, Raoul Bova

« Archivio »

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA