LA VITA IN QUARANTENA: DALLA TOSSE ALLA PAZZIA


Editoriale del 13 febbraio 2020

 

Decine se non centinaia di milioni di persone dal 23 gennaio scorso vivono in Cina in un surreale stato di segregazione, intrappolate in enormi città per quella che vorrebbe essere una quarantena, la più grande e strana che la storia della medicina abbia conosciuto. Serpeggiano tra loro gravi problemi psicologi. Costretti a sospettare l’uno dell’altro, ad aspettare non si sa cosa, a chiedersi al minimo colpo di tosse di chi ti sta vicino se abbia le peste -e tu e lui stiate per morire- o se basterebbe metterlo a letto con una borsa dell’acqua calda e rimboccargli le coperte, come si fa con l’influenza. Nessuno sa dire a cosa serva essere tenuti in cattività per un tempo indefinito. Nonostante il numero dei morti e dei malati venga aggiornato continuamente, è grande la nebulosa in cui è immersa l’epidemia di coronavirus 2019-nCOV, fin dal suo inizio. Tutto ciò che viene comunicato è percepito come provvisorio e vago se non inattendibile, dal tasso di contagiosità a quello di letalità, dal numero dei malati a quello dei morti. Se sei in quarantena, in assenza di informazioni certe, vieni sopraffatto dall’ansia e dalla paura. E la paura, inevitabilmente, porta a reazione inconsulte. A Wuhan la notte si sentono le urla disperate di milioni di persone che provano a farsi forza, come in un carcere. E se escono di casa sono controllati a vista dai droni, che dal cielo mandano inquietanti ordini, come potrebbe accadere in un giudizio universale. Qualsiasi essere umano privato delle sue libertà senza che ne capisca la ragione o senza che veda una via d’uscita finisce per dare di matto. Il passo dalla tosse alla pazzia è breve.

Marco Schintu

(Ufficio Pesi e Misure di Aristan)

 

E se escono di casa sono controllati a vista dai droni, che dal cielo mandano inquietanti ordini, come potrebbe accadere in un giudizio universale” (da LA VITA IN QUARANTENA: DALLA TOSSE ALLA PAZZIA – Editoriale di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA