LATINO E INCONTINENZA


Editoriale del 1 dicembre 2012

È giorno di mercato e questa mattina due notizie rimbalzano tra i banchi dell’affollata piazza dei commerci e delle filosofie di Aristan:
1) Con un tweet in latino Cardinal Ravasi ha annunciato che il Vaticano ha istituito la Pontificia Accademia degli Studi Latini che avrà il compito di rinnovare e rafforzare l’uso della lingua ufficiale della Chiesa.
2) Le condizioni di C.M.G.P.,129enne Accademico di Aristan continuano a peggiorare. Ai suoi tanti problemi pare si sia aggiunta una imbarazzante enuresi notturna.
Latino e incontinenza: due termini a prima vista inconciliabili per il sabato della città. 
Nonno Antonio il savio, seduto sulla panca di pietra addossata all’imponente terrapieno, esce dall’apparente catalessi e con lo sguardo segue Irina, la robusta badante ucraina del longevo C.M.G.P., che torna a casa dal suo assistito e reca in mano un bustone di pannoloni e salviette; punta il bastone al cielo e come per magia, in un istante, sulla piazza cala un irreale silenzio. “Mutatis mutandis!”, la sintesi che dà il senso è arrivata, attesa e liberatoria. Ciascuno può tornare alle proprie occupazioni, mentre il nonno, scaldato dal tiepido sole dimezzo autunno, si appoggia nuovamente al muro e chiude gli occhi.

Gianni Stocchino

COGLI L’ATTIMO

 

da Signori si nasce (1960) diretto da Mario Mattoli, con Totò

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA