L'ORDINE SERIALE


Editoriale del 6 marzo 2016

Un certo tipo di ordine non è parte della struttura della vita. La Natura non è fatta per essere un santuario di oggetti o sentimenti, il cuore non segue regole che il pensiero non dovrebbe neppure provare ad elencare. Eppure talvolta quell’utile frammento dell’uomo che serve a dare una dignitosa precisione alla nostra esistenza s’impadronisce di tutto il resto. Inizia da una piccola collezione, in apparenza innocente, e si trasforma in qualcosa di seriale. Le abitudini divengono tratti del carattere e tolgono luce alla fantasia e all’immaginazione. L’apparente senso di controllo e di stabilità che ne derivano sono assolutamente falsi e mal riposti. Basta un sorriso o un’inattesa vibrazione emozionale per perdersi in un labirinto senza fine. Distaccatevi dalle cose materiali e non collezionate niente se non siete pronti ad accettare che la Vita prima o poi venga a chiedervi conto dell’aridità in cui avete costretto il vostro animo.

Luca Pani
(Psiconauta ad Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

da La solita commedia – Inferno (2015) diretto ed interpretato da Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli.

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA