MADRIGALI


Editoriale del 8 giugno 2012

DEIANA
Come fosse una bardana
iI giurista irrompe in sala:
ecco Massimo Deiana
che su noi benigno cala.

Lui, le leggi interpretando,
fa diritto positivo
o nel gioco di rimando
detta verbo soggettivo?

E’ furbesco il magistrato:
quando interpreta egli crea.
Non da meno l’avvocato:
toglie i vincoli all’idea.

SPEDICATI
Sarà “ismo” un bel suffisso,
e però “divertentismo”
ci fa scender nell’abisso
di un parlare ch’è snobismo.

Allettante parlatore
sarà Sandro Spedicati,
ma i suoi fascini di attore
sono un po’ spregiudicati…

E’ così che lui ci piace,
perché ben sa suggerire
il suo metodo più audace
per poterci divertire.
 
Mauro Manunza
 

COGLI L’ATTIMO

 

da Fillepreri cortometraggio di Bepi Vigna prodotto da Gianfranco Liori con Massimiliano Medda, Joe Perrino e tra le comparse Massimo Zedda (attuale sindaco di Cagliari)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA