MUHAMMAD QASSEM


Editoriale del 21 gennaio 2013

Il collega giornalista Muhammad Qassem Eid al- Masalmah,
giovane corrispondente siriano di Al Jazeera,  è rimasto ucciso ieri, sabato 18 gennaio 2013 nelle campagne di Dar’à, località Bosor Harir, mentre riprendeva gli scontri fa il Free Syrian Army e le milizie di Assad. I testimoni sul posto raccontano che, se sul posto ci fossero stati mezzi di soccorso adeguati, probabilmente  sarebbe stato possibile salvarlo. Muhammad è stato uno dei primi giovani della città di Dar’à a prendere parte alle manifestazioni pacifiche contro il regime nel marzo del 2011. È poi diventato il primo citizen-journalist di Dar’à, si è cioè dedicato da allora alla copertura degli eventi, sopperendo alla mancanza di giornalisti sul posto.

Solo il fiato, sento solo il fiato e le mani intrise di sangue. Tante mani mi toccano. Sono tutte carezze. Sono i miei fratelli. Sono stanco Madre, stanco. Ho sonno. Baciami prima che venga il buio. Baciami Madre, ho paura. Fa freddo, tremo e con la punta delle dita sfioro la carne bruciata. Non è il proiettile, ma il vuoto che segue. Ucciso dall’aria. Era bello il tempo dei cori per strada e della speranza. E sapevamo che sarebbe venuta la morte e quando è venuta è restata con noi, sempre, la notte e il giorno, e quando spedivo i pezzi e poi fumavo pensavo che morte e gloria fossero la stessa cosa. Un modo per superarsi. Guarda ciò che ho fatto amore mio. No, no, non questo corpo sventrato, guardami quando correvo veloce e ansimavo e guardavo indietro e ridevo. Eri con me tutte le volte, quando la vita sembrava infinita. Mi davano la caccia, sai. In fin dei conti è un gioco, tutte le piccole anime solitarie ed egoiste intrecciate nel gioco della rivoluzione. Il futuro. Il mio si ferma nella polvere, qui. Non ci sono soccorsi, lo so bene. Qui, qui, qui. Salvami amore, racconta di me. Strappami a questo buio. Baciami Madre, baciami ti prego.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

COGLI L’ATTIMO

 

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA