NON OFFENDETE IL BANCOMAT


Editoriale del 24 ottobre 2019

Il processo di umanizzazione degli animali è iniziato quando l’uomo è comparso sulla Terra, più recente è invece il tentativo di umanizzazione degli oggetti. Li rendiamo intelligenti, spesso più intelligenti di noi (IoT, Intelligence of Things, o Internet of Things). I robot ci fanno paura, per questo li dotiamo di occhi da cerbiatto e ci sforziamo di battezzarli con nomi affettuosi. Per quanto oggi si possa dialogare con qualsiasi oggetto, dal tostapane alla lavatrice, ho deciso che a me non succederà: si rischia di trascendere e ho già un bel daffare con chi mi circonda, non mi piace offendere nessuno. Giorgia Meloni, ad esempio, durante una recente manifestazione di piazza ha confessato di avere un rapporto critico con il bancomat. Lui fa domande impertinenti e lei risponde a tono: “Chiedi a cosa ci servono i soldi? Fatti gli affari tuoi, guardone!”. Vi racconterò però che anche a me è capitato qualcosa di simile. Avevo infilato la carta di credito in un bancomat nuovo di zecca, senza riuscire a prelevare il denaro. Dopo che lo avevo ripetutamente mandato a quel paese, con mio grande stupore, il bancomat prende a parlare, ed è anche scocciato. “Un attimo!”. Ed ecco che lo schermo si ritrae e da quella cavità spuntano le mani di un impiegato della banca con i soldi. “Non aveva forse chiesto duecento euro?”, chiede, immaginandomi confuso. “Si, ma pensavo fosse un distributore automatico!”. “Prenda i soldi e la carta, arrivederci!”. Come se quella fosse la prassi normale, io ringrazio e saluto, lo schermo si richiude. È da allora che penso che il bancomat mi capisca, molto di più del frigorifero.

 

Marco Schintu

(Ufficio pesi e misure di Aristan)

 

Per quanto oggi si possa dialogare con qualsiasi oggetto, dal tostapane alla lavatrice, ho deciso che a me non succederà: si rischia di trascendere e ho già un bel daffare con chi mi circonda, non mi piace offendere nessuno (da NON OFFENDETE IL BANCOMAT – Editoriale di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA