UN OMICIDIO BEAT


Editoriale del 17 settembre 2020

Mi è tornato in mente al termine di un’estate segnata da assurdi delitti. Il 6 settembre del 1951, in un appartamento nell’elegante quartiere Roma di Città del Messico, William S. Burroughs (WSB), quello che sarebbe divenuto uno dei più importanti scrittori della beat generation, uccideva Joan Vollmer, sua moglie. Avevano entrambi 37 anni. Il matrimonio si reggeva sull’accettazione delle rispettive libertà: WSB non disdegnava relazioni omosessuali, e tutti e due facevano uso smodato di droghe, dalla marijuana alla morfina, dall’eroina alle anfetamine (l’LSD sarebbe arrivato poco dopo) somministrate con qualsiasi modalità. Città del Messico era all’epoca l’epicentro della perdizione. Quella sera WSB, dopo aver discusso con la moglie e altri due amici sulla possibilità di trasferirsi in Sud America alla ricerca di un raro allucinogeno, improvvisamente disse a Joan che era arrivato il momento di mettere in scena il “loro” Guglielmo Tell. Aveva abbondantemente bevuto. Estrasse dalla borsa una pistola STAR 380 e la poggiò sul tavolo. Joan capì, si alzò in piedi sorridendo, si mise sul capo un bicchiere pieno a metà e chiuse gli occhi. WSB si posizionò a tre metri di distanza, sollevò l’arma e prese la mira. Sparò un solo colpo ma il proiettile invece che colpire il bicchiere penetrò nella fronte della moglie uccidendola. Per le autorità messicane si trattò di un incidente, in realtà il delitto non fu mai chiarito. WSB rientrò negli Stati Uniti dove fu condannato a due anni con la condizionale per omicidio colposo. Se la cavò con pochi giorni di prigione.

Marco Schintu
(Ufficio pesi e misure di Aristan)

“WSB non disdegnava relazioni omosessuali, e tutti e due facevano uso smodato di droghe, dalla marijuana alla morfina, dall’eroina alle anfetamine (l’LSD sarebbe arrivato poco dopo) somministrate con qualsiasi modalità. Città del Messico era all’epoca l’epicentro della perdizione.”
Da UN OMICIDIO BEAT – Editoriale di Marco Schintu (Ufficio pesi e misure di Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA