PADRE NOSTRO


Editoriale dell'8 novembre 2020

Padre nostro, che sei nei cieli, non è che adesso ricominci con acqua mutata in sangue, rane, zanzare, mosche velenose, mortalità del bestiame, ulcerazioni, grandine, locuste, tenebre e morte dei primogeniti?
Se è questa la tua volontà -per carità – sia fatta, non metto lingua, ma se sei indeciso forse il mio parere potrà aiutarti a trovare altre modalità più efficaci. Vedi, il Covid non è servito a niente. Sì, sembrava all’inizio che, chiusa in casa, la gente avesse cominciato a pensare, a volersi bene. Tutti a fare il pane quotidiano, ad appendere le bandiere della pace, ad applaudire, ad aiutare il prossimo. Ma la gente è fatta così, se succede una tragedia la vedi esagerare in bontà, si spaccano la schiena per spalare acqua e fango con le mani, si infilano a testa in giù in un pozzo per recuperare qualcuno caduto di sotto, affogano travolti da uno tsunami per salvare il pallone di un bambino rimasto orfano. Poi, quando tutto torna più o meno a posto, certa gente se ne frega di tutto e di tutti. Sarebbe più semplice, dico io, essere eroi in tempo normale e sarebbe anche meno rischioso. Per il Covid uguale, passata la prima ondata, secondo loro era ora di tornare gli stessi cretini di prima. E adesso ci risiamo. E, forse, io e TE ci illuderemo ancora e penseremo che hanno capito, quando li vedremo di nuovo affacciati ai balconi a cantare canzoni d’amore, a mandarsi baci e carezze dalle finestre, a sentire i parenti a tutte le ore su Skype quando prima della pandemia non se li cagavano di striscio. Ecco, Padre Nostro, visto che le tue Piaghe a pioggia non funzionano, ti consiglierei azioni mirate rivolte a chi ha ancora molto da imparare e che commette peccati mortali: superbi, avari, invidiosi, cretini per esempio, perché non è che ci dobbiamo passare tutti. Rimetti a noi i nostri debiti solo e soltanto se noi li rimettiamo ai nostri debitori… eh che cavolo, basta con questi condoni generali e punizioni di classe! Individua i responsabili e scatenati! Scusa lo sfogo. Amen.

Giovanna Ferraro (Assistente di volo di Aristan)

“Se è questa la tua volontà -per carità – sia fatta, non metto lingua, ma se sei indeciso forse il mio parere potrà aiutarti a trovare altre modalità più efficaci.”
Da PADRE NOSTRO – Editoriale di Giovanna Ferraro (Assistente di volo di Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA