PARI OPPORTUNITA’


Editoriale del 17 maggio 2018

Il Museum of Arts di Baltimora mette in vendita in questi giorni opere di alcuni dei più noti artisti americani del XX secolo, tra i quali Warhol, Kline, Noland e Rauschenberg, tutti “bianchi”. L’obiettivo di queste dismissioni è incassare 12 milioni di dollari per finanziare l’acquisizione di opere d’arte più recenti, con particolare attenzione al lavoro delle donne e degli artisti di colore. Non sono stati in pochi ad avanzare il sospetto che si tratti di un’inedita forma di pari opportunità, se si considera che la maggioranza della popolazione di Baltimora è nera, e che quindi gli artisti di colore vorrebbero avere nel museo lo stesso spazio dei “visi pallidi”. Si rischia di aprire un nuovo fronte. Come in politica i musei cominciano a fare i conti con le disuguaglianze. Se ci si limita al genere, alla Tate Modern di Londra le artiste rappresentano il 35% della collezione, in quello della National Gallery of Scotland solo il 4% (fonte: Guardian). Ma anche nel campo letterario si assiste a fenomeni simili. In Sardegna, ad esempio, esistono “gli scrittori sardi”: scrittori nati in Sardegna che scrivono della Sardegna, una sorta di Denominazione di Origine Protetta, come per i prodotti agricoli. Per chi è nato come loro in quell’isola e scrive di nuvole non c’è futuro. Gli “scrittori sardi” vengono citati e invitati sempre in gruppo, cantano e mangiano assieme, si spostano sempre assieme, forse in torpedone. Niente esclude che siano dei maestri, non sto esprimendo nessun giudizio critico. La vicenda del museo di Baltimora alimenta però il dubbio: che un’opera, di qualsiasi natura essa sia, più che per il suo valore artistico venga magnificata perché il suo autore, magari uno scalzacane, appartiene a una categoria protetta.

 

Marco Schintu

(Ufficio pesi e misure di Aristan)

 

Sorge però, come per il museo di Baltimora, un dubbio: che un’opera, di qualsiasi genere sia, più che per il suo valore artistico venga apprezzata perché il suo autore, magari uno scalzacane, appartiene a una categoria protetta. (da PARI OPPORTUNITA’, editoriale di marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA