PIÙ CRATERI ALLE DONNE


Editoriale del 5 maggio 2021

Dei 1578 crateri lunari battezzati finora solo 32 hanno nomi di donna. “Non mi aspettavo il 50 per cento, non sono così ottimista, ma il 2% è davvero scioccante” ha dichiarato pochi giorni fa al New York Times l’artista e ricercatrice della Concordia University di Montreal Bettina Forget che ha rilevato questo dato mentre lavorava a un progetto chiamato “Women with impact” (donne di impatto) finalizzato a fare emergere la scarsa rappresentatività femminile nelle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (STEM). Il progetto di Bettina consisteva nel realizzare un disegno di ciascun cratere lunare battezzato con nomi di scienziate/astronaute; così, quando ha esposto i disegni, indignata per il ridotto numero di opere che aveva potuto realizzare, ha commentato: “Un cratere è un’assenza di materia. Un vuoto. Un vuoto come quello della presenza femminile nelle STEM.“ Una delle polemiche sulla disparità di genere più originali della storia.

Marianna Vitale (Spigolatrice di Aristan)

“Un cratere è un’assenza di materia. Un vuoto. Un vuoto come quello della presenza femminile nelle STEM.”
Da PIÙ CRATERI ALLE DONNE – Editoriale di Marianna Vitale (Spigolatrice di Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA