UN PO' DI SANO EGOISMO


Editoriale del 4 maggio 2014

Il mondo ha il cuore di chi lo vuole cambiare. Non fate mai niente pensando al cuore di qualcun altro, neppure per amore anzi, soprattutto non per amore che dovreste invece – fisiologicamente – nutrire per voi stessi. Il principio è amerai il prossimo tuo come te stesso e non indipendentemente da te stesso. Bastano pochi minuti al giorno per chiedersi con attenzione che cosa davvero si desideri. Da principio può essere solo il colore di una camicia o quello che vorreste per cena, all’inizio riconoscere i propri bisogni può sembrare banale e, quindi, difficilissimo; poi, con un breve allenamento quotidiano, diventa persino divertente e nettamente costruttivo. Non pensiate però che sia una passeggiata di salute perché, se veramente state intraprendendo la strada giusta, dovrete fare i conti con le sensazioni spesso contrastanti che derivano da un po’ di sano egoismo. Il sano egoismo, meglio definito come egoismo pratico, è quello che non toglie niente a nessuno ma neppure si adatta o si concede, non si abitua e non percorre sentieri già battuti; nossignori niente di tutto questo. Il sano egoismo è tutto quello che rimane dopo che sono esaurite domande che contengono i se e i ma. Solo così, dando risposta alle domande che rimangono, si rischia seriamente di riuscire a cambiare la propria vita e quella di molti altri.

(@luca__pani)
(Psiconauta ad Aristan)

COGLI L’ATTIMO

dalla pubblicità di Egoiste – Chanel

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA