THE OLD POPE


Editoriale del 17 gennaio 2019

Ancora a 132 anni il pontefice Piero II (“il papa sereno”), malgrado frequenti e improvvisi appisolamenti, governava magnificamente le sorti della Chiesa. Si racconta che fosse un grande appassionato di astronomia. Accomodato in poltrona, dalle sue stanze scrutava quotidianamente la volta celeste con un potente telescopio. “L’Universo è sopra di noi e dentro di noi, il meno è il più e il più il meno”, ripeteva spesso a Padre Ferrari, il suo segretario personale. Niente lo avvicinava di più a Dio. Una volta, osservando un insolito fenomeno di allineamento tra pianeti, il pontefice si commosse fino alle lacrime davanti alla complessità di Saturno e agli straordinari bagliori aranciati che emettevano Marte e Venere. Non appena il Papa si appisolò, Padre Ferrari fece pulire il vetro della finestra e con l’Universo sparirono tre cacche di mosca ben allineate.

 

Marco Schintu

(Ufficio pesi e misure di Aristan)

Ancora a 132 anni il pontefice Piero II (“il papa sereno”), malgrado frequenti e improvvisi appisolamenti, governava magnificamente le sorti della Chiesa (da THE OLD POPE, editoriale di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA