QUESTIONE DI LIMITI


Editoriale del 14 luglio 2017

Ad Anna Stoeher, di non avere l’età giusta per iscriversi a Facebook, proprio non andava giù. Forse non voleva postare selfie o condividere video, forse voleva semplicemente passare del tempo, facendosi un po’ gli affari degli altri, come la maggioranza della popolazione dei social network. Ma niente, la sua data di nascita non era “compatibile”. E così ha mentito. Ha barato sull’età e invece di scrivere 114 anni, ha dovuto patteggiare per 99. Così, grazie ad Anna, scopriamo che il magico mondo di FB è vietato oltre che ai minori di 13 anni, anche ai maggiori di 99. Chiaro il motivo del limite inferiore, meno quello del limite superiore. L’ipotesi più plausibile è che si tratti di una svista, un’arrogante regola stabilita da un modo giovane. Mark Zuckerberg, quando ha creato Facebook, avrà pensato che gli ultracentenari “statisticamente” non esistono. E, se esistono, sicuramente non chattano, non “smanettano” sul computer, non surfano sul web e sono tutto fuorché “social”. Avrà immaginato che i vecchi non hanno interessi tecnologici, o meglio, non hanno proprio interessi. I loro occhi opachi non sono adatti all’era digitale. E invece è arrivata un’arzilla vecchietta del Minnesota che ha spostato il confine. Rimane da sapere se Anna che ha visto nascere gli aerei e scoppiare due guerre mondiali, troverà questo mezzo di comunicazione degno del suo prezioso, ma oramai limitato tempo.

Monica Mazzotto
(Biofila di Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

Spalle al muro (live 1996) di Renato Zero

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA