RICORDA CHE LA FELICITÀ È UN MODO DI VIAGGIARE, NON UNA DESTINAZIONE


editoriale del 20 marzo 2012

Questa frase di Roy Goodman si addice perfettamente all’Università di Aristan. Non c’è una meta definitiva, le passioni possono essere infinite, così i relativi gli insegnamenti.
La sensazione, quando inizia una lezione è quella che si prova salendo su un autobus per affrontare un’escursione in un territorio sconosciuto e affascinante. Ogni docente è una guida eccezionale che tiene i viaggiatori a bocca aperta trattando la propria materia in modo originale, creativo, a volte eccentrico, spesso geniale, qualche volta volutamente strambo, ma mai banale. Non c’è necessariamente una conclusione, il titolo che si consegue è un accessorio senza valore materiale, non si acquisisce alcuna competenza specifica. Ma, sopratutto, non si apprendono verità; si impara anzi a capire che ogni realtà ha infinite sfaccettature, che la si può guardare da punti di vista diversi e che a volte diamo per scontato ciò che scontato non è.
Il senso di Aristan è soprattutto questo: imparare a viaggiare, a curare le proprie passioni e a condividerle con gli altri per rifuggire da una vita di grigiore e di routine.
E’ il modo di viaggiare che può riservare le migliori sorprese e momenti di felicità.

Andrea Pala

COGLI L’ATTIMO

da Easy rider (1969)
diretto e interpretato da Dennis Hopper
con Peter Fonda (Wyatt “Capitain America”) e Jack Nicholson

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA