Salmo 196 PIFFERAI


Editoriale del 6 luglio 2019

Un esercizio di sassofono a bordo campo convince le mucche ad abbandonare il pascolo e mettersi a concerto, in prima fila. «È stata la mia prima esibizione davanti a un pubblico dal vivo», dice il sorpreso solista (cf. Corriere, 2 luglio).
 
Sapevamo del pifferaio magico. Lo sapevano pure quelle mucche? Non so quale variante del racconto conoscessero, ma forse volevano smentire la voce che gli animali si lasciano incantare a loro perdizione. Oggi, sembrano dire, quegli animali sono a due zampe. E i pifferai non sono dilettanti a bordo campo.
 
E mi ricordo, Signore, del primo pifferaio
che a te nella fame prometteva
pani da pietre nel deserto,
culto da idolo a coronare templi,
e potere e dominio su gente da regalo.
 
Antonio Pinna (Salmista ad Aristan)

Sapevamo del pifferaio magico (da Salmo 196 PIFFERAI – Editoriale di Antonio Pinna

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA