SALMO 223 FACCE O VOLTI?


Editoriale del 11 gennaio 2020

Mentre missili a bombardare sembrano voler soprattutto salvare la faccia di chi li lancia,

e mentre le nostre facce abbassiamo, a dolore o a vergogna, o a nasconderle,

per un bambino morto “al freddo e al gelo” di cieli e terre, sognando voli negati,

mi fermo di fronte al messaggio di un’amica di salmi che mi dice:

«Ha scritto Ovidio nelle metamorfosi che gli uomini hanno il volto

per tenerlo ri- volto verso il firmamento.

Auguriamoci di saper vedere le inattese epifanie del nostro quotidiano».

 

E a rispondere ho ripreso così un salmo antico,

un tempo accorciato per paura a voce solitaria,

ma ora sicuro di almeno una sorella a condividere,

come alla fine di un lungo dialogo attorno a un pozzo in Samaria:

 

«Voi non dite forse:

Ancora quattro mesi e poi viene la mietitura?

Ecco, io vi dico:

alzate i vostri occhi e guardate i campi che già biondeggiano per la mietitura».

 

Paralitici del detto e ripetuto in distratte formule rituali,

quanti futuri, Signore, abbiamo per sempre allontanato?

 

Tu te n’eri già andata, sorella in Samaria,

lasciando al pozzo la brocca di una sete a mezzogiorno,

per dire a tutti l’incontro con la sete tua,

inatteso e impossibile fratello di Giudea,

che sentivi già la sete di un altro mezzogiorno,

quando «Ho sete» a Dio sulla croce dirai,

dopo averlo detto a donna in terra esclusa, in Samaria.

 

E noi, come i tuoi discepoli stupiti

a vederti seminare parole

nella terra riaperta di una donna, in Samaria,

abbiamo pani inutili, che tu non mangi,

perché solo pronti a saziare presenti

senza fame di future mietiture.

 

Credenti abituati nei templi a dirti santo e separato,

credono di imitarti separando nel mondo

tutto quanto sembra loro giusto separare,

e dimenticano che “Salvatore del mondo” ti hanno detto

nella terra degli esclusi, in Samaria.

 

Quanti miracoli avvengono alzando gli occhi,

sorella in Samaria.

 

 

Antonio Pinna

Salmista ad Aristan

 

Quanti miracoli avvengono alzando gli occhi, / sorella in Samaria. (da SALMO 223 FACCE O VOLTI? – Editoriale di Antonio Pinna)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA