SALMO 264 TRE COSE MI OLTREPASSANO IN STUPORE…


Editoriale del 24 ottobre 2020

Dopo un “Atlante di zoologia poetica” , l’ etologa francese Emmanuelle Pouydebat ha appena pubblicato “Sexus Animalus”, in cui esamina le strutture biologiche e i relativi comportamenti sessuali di molte specie animali, scoprendo come la vita ha imparato a farsi attraente per superare tutte le difficoltà che l’ostacolano “fin dal suo concepimento”, come dice un altro animale un tempo, sembra, anche lui quadrupede, poi diventato bipede e capace, oltre che di sorridere, di cose che non avrebbe mai fatto restando quadrupede.
Tanto per capire di che si tratta, il paguro sa che, se esce dalla sua casa a conchiglia per cercare la sua pagura, rischia di trovarla poi occupata da un altro paguro senza fissa dimora quando vi fa ritorno dopo il suo incontro appassionato. La sua stessa vita, senza un tetto, andrebbe infatti verso una morte sicura, a meno di approfittare a sua volta di un altro paguro tanto incosciente da anteporre il suo desiderio di discendenza alla paura di essere deglutito dal primo animale in cerca di facili prede. Ecco allora che il paguro Coenobita perlatus, a dispetto del suo nome, ha sviluppato un pene tanto lungo da essere in grado di raggiungere la sua pagura, coenobita quanto lui, senza nemmeno “uscire di casa”.
E mi ricordo, Signore, dell’antico proverbio:
«Tre cose mi oltrepassano in stupore,
e una quarta mi supera in conoscenza:
via di aquila in cielo,
via di serpente su roccia,
via di nave in cuore a mare,
e via di un giovane in una giovane». (Proverbi 30,18)

Antonio Pinna
(Salmista ad Aristan)

“La vita ha imparato a farsi attraente per superare tutte le difficoltà che l’ostacolano fin dal suo concepimento”.
Da SALMO 264 TRE COSE MI OLTREPASSANO IN STUPORE… – Editoriale di Antonio Pinna (Salmista ad Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA