Salmo 86 FACILI E FACILE “APPARIRE”


Editoriale del 20 maggio 2017

Dividersi su ogni pretesto sembra caratteristica dell’animale umano più della razionalità. Fra gli animali umani cosiddetti laici, alla divisione segue subito la richiesta di dimissioni; fra quelli religiosi, invece, precede e segue la scomunica. Per una volta che un papa sembra non aver molta voglia di scomunicare, si scopre che credenti e miscredenti in fondo sono più uniti di quel che sembra da questa fondamentalista fede a escludere.
Basta che in una conversazione d’aereo un papa che “appare” parlare normalmente (che nostalgia i documenti “infallibili”!) confidi di avere anche lui dei dubbi normali, ad esempio, se la Madonna continui ad “apparire” in modo straordinario a qualcuno da qualche parte (si contano 21 mila apparizioni di cui solo 17 cosiddette “approvate”), che subito si levano predicatori a parlare di “svista” papale. E dato che ormai sembra possibile anche per un papa, il primo a chiederne le dimissioni sarà sicuramente un predicatore laico, visto che quelli credenti hanno già deciso su tutte le eresie.

In tempi di “ologrammi fai da te”, permettimi, Signore,
di prendere parola con tua madre,
e dirle che cento anni dopo Fatima
il nostro problema non è quello di “apparire” in straordinario,
ma di “essere presenti” in quotidiano.
Ma forse tu, «sora Maria», lo sapevi già in anticipo,
poiché in fondo cose normali tu dicevi,
comprese le paure normali di quei tempi,
e visto che apparivi a piccoli pastori, fratelli sconosciuti,
e non a signori cardinali appariscenti,
per diritto giudici poi di fedi altrui.
E quando scomparivi, perché in fondo alla vera distanza tu riporti,
non ti inghiottiva il senza-distanza tecnologico,
ma lasciavi a tua presenza una sorgente o un albero di vita
a diventare nel tempo luogo di umana vicinanza.

E non dimentico, Signore, che nel momento anche tu di scomparire,
a Filippo che chiedeva degli “apparire”
quello che non si può più straordinario,
– Mostraci il Padre e ci basta –,
tu dicevi anzitutto il tuo sconcerto di tre anni vicini e non capiti:
«Da tanto tempo sono con voi, e tu non mi hai conosciuto, Filippo?».
Quanto darei, Signore, per sentire il tono di voce
di questo vicino amore tuo,
anche se disconosciuto.

Antonio Pinna
(salmista di Aristan)

Fra gli animali umani cosiddetti laici, alla divisione segue subito la richiesta di dimissioni; fra quelli religiosi, invece, precede e segue la scomunica.

scomunicato? …mi assolvo da solo
da Il marchese del grillo (1981) diretto da Mario Monicelli

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA