SALMO 98 Dubbi normali


Editoriale del 12 agosto 2017

«La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle onde: il vento infatti era contrario. Sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare. Vedendolo camminare sul mare, i discepoli furono sconvolti e dissero: «È un fantasma!» e gridarono dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro dicendo: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». Pietro allora gli rispose: «Signore, se sei tu, comandami di venire verso di te sulle acque». Ed egli disse: «Vieni!». Pietro scese dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma, vedendo che il vento era forte, s’impaurì e, Pietro, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù tese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?». (Mt 14,22-31)

Tutti a pensare che Gesù parlasse del dubbio venuto a Pietro nel momento in cui affondava. Io preferisco pensare che il dubbio inteso da Gesù sia piuttosto quando Pietro ha chiesto di lasciare la barca dei compagni in pericolo per fare il clown sulle onde.

Son già troppe, Signore, le illusioni di clown fuori circo.
Bastasse, invece, il tuo «non aver paura»
a dar coraggio a gente che ha solo dubbi normali…

Antonio Pinna
(salmista di Aristan)

Uomo di poca fede, perché hai dubitato? (da SALMO 98 Dubbi normali, editoriale di Antonio Pinna)

da Il Vangelo secondo Matteo (1964) diretto da Pier Paolo Pasolini

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA