SCOMPARIRE E CAMBIAR VITA


Editoriale del 25 luglio 2014

Le vacanze sono un’occasione per riorientare la propria esistenza e magari decidere, finalmente, di sparire dalla circolazione per cambiare vita. Tanti ci hanno provato, riuscirci è difficilissimo. Ecco alcuni consigli per non farsi beccare subito. La scusa ”vado a comprare le sigarette” è trita e ritrita, antiquata e politicamente scorrettissima; oggi è preferibile “accidenti, è finita la menta per il mojito, faccio un salto dal biologico e torno”. La scelta di fingere di morire in un terribile incidente d’auto e procurarsi il cadavere irriconoscibile che dovresti essere tu è molto più macchinosa che dire a tua moglie che non l’ami più. Una nuova pettinatura, rasarsi a zero, mettere occhiali scuri, baffi finti, parrucche colorate sono solo stupidi giochetti. La soluzione per far perdere ogni tua traccia è cambiare sesso. Insomma tutto va pianificato perfettamente ma non è detto che sia sufficiente perché il caso o Chi l’ha visto potrebbero giocarti brutti scherzi in ogni momento.
A questo punto perché non riconsideri l’opportunità di cancellare il tuo profilo facebook?

Gianni Stocchino
(Filmnauta di Stato)

COGLI L’ATTIMO

 

da Le due vite di Mattia Pascal (1985) diretto da Mario Monicelli, ispirato al romanzo Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello. Con Marcello Mastroianni

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA