SCRIVO RACCONTI POI CI METTO DEL SESSO PER VENDERE


Editoriale del 13 aprile 2105

Sul web la BBC(1) ha recentemente messo a disposizione dei suoi utenti più piccoli un gioco interattivo che permette loro di ripercorrere il destino di un profugo siriano. Didascalie precise e semplificate nella forma accompagnano la sequenza d’immagini all’acquerello che pongono i fanciulli davanti alla scelta binaria e progressiva nel drammatico percorso. Siete al confine fra Egitto e Libia e un trafficante sostiene di potervi far arrivare in Italia. Accettate? Sì, No. Click. L’imbarcazione sulla quale dovreste fare la traversata è vecchia e usurata. Salite comunque? Sì, No. Click. Naturalmente non si assiste alla devastazione della propria casa, alla morte del proprio padre, non si è costretti alla prostituzione o al palmo disteso fra le macchine deliranti nel traffico sporco di Beirut(2). È una versione edulcorata, adatta i tenui virgulti britannici che debbono crescere consapevoli della realtà, ma abbastanza protetti e distanti da evitare che la medesima laceri le loro notti con le mascelle di squalo dell’emozione(3). Ho molte domande. Mi chiedo cosa pensino i siriani. Mi chiedo se il dato privato di sentimento non renderà i floridi corpi britannici perfetti prototipi da dominio(4). Mi chiedo che fine abbiano fatto i genitori, i professori, le maestre, la lettura, tutte le fonti che sono in grado di narrare la realtà spiegando l’orrore, ribaltandolo in conoscenza, in coraggio e giustizia. Mi chiedo se il futuro dell’informazione consisterà in omogeneizzati elegantemente presentati(5). Mi domando molte altre cose, e lo so, mi ripeto. È che mi girano proprio i coglioni(6), tutti i santi giorni.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

(1) http://www.bbc.com/news/world-middle-east-32057601
(2) http://www.lettera43.it/cronaca/libano-180-mila-minori-siriani-sfruttati-per-il-lavoro-nero_43675139611.htm
(3) Louis Ferdinad Cèline,“Colloqui con il professor Y”(1958), Einaudi, 2009,specialmente p 67-79.
(4)Edward Said, “Orientalismo” (1978), Feltrinelli 2013.
(5)Dave Eggers “Il cerchio”, Mondadori 2015.
(6) Guns’N’Roses, “Civil war”, in “Use your Illusion II”, 1991.

COGLI L’ATTIMO

 

ridicole simulazioni dai campi di calcio internazionali

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA