SONO NERA


Editoriale del 8 aprile 2019

Sono nera ma nessuno osa sfottermi per il colore. Solo gli umani hanno dei problemi con i colori; loro sono ossessionati dai pregiudizi, dal bisogno di sparire nel branco.
Noi pantere siamo diverse.
Gli umani credono di essere superiori, ma sono solo presuntuosi. Presuntuosi e codardi. Perdono un sacco di tempo per cercare il senso della loro esistenza e si dimenticano di vivere.
Sono terrorizzati, gli umani.
Riducono Dio, la Gloria e la Memoria a patetici tentativi di fuga dalla morte. Non hanno capito che la morte non esiste. Chiunque sarà per sempre.
Io diventerò erba, poi sarò nuvola, poi pioggia… poi tornerò ad essere una stella. Adesso sono una pantera nera, e sono felice.
Il sole è sempre più basso sul mare. L’aria è tiepida.
Socchiudo gli occhi.
Mi eccita l’idea di potermi trasformare in un tramonto come questo, rosso, meraviglioso. Prima o poi.

Filippo Martinez
(Pantera malese)

“Noi pantere siamo diverse. Gli umani credono di essere superiori, ma sono solo presuntuosi. Presuntuosi e codardi. Perdono un sacco di tempo per cercare il senso della loro esistenza e si dimenticano di vivere.” Dall’editoriale SONO NERA di Filippo Martinez (Pantera malese).

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA