SPECIALITÀ NUVOLE


Editoriale del 15 aprile 2018

 

La città di Aristan si prepara da anni. Alla vigilia dei giochi olimpici il cielo è terso, una sottile sabbia rossa riveste la periferia, lo scirocco da qualche giorno alita sui colli e fino al mare, porta squilibrio e follia e allucinazioni d’estate. La candidatura è stata ufficializzata all’ultimo, il comitato olimpico per un attimo ha esitato a puntellare sulla carta geografica un luogo quasi immaginario. Eppure la voce si era sparsa. Qualche turista e due giornalisti inglesi lo avevano detto agli amici, lo avevano scritto sul Guardian: Aristan la sera si tinge di un viola impietoso e non si può fare altro che arrendersi all’ipnosi. La città schiera una squadra di mare, una di laguna, una di macchia mediterranea. Ma è sulla specialità “nuvole” che si concentrano le aspettative. Lungo la costa sono stati mesi di allenamenti incessanti. Con il vento o con la pioggia, giornate intere a formare lunghi blocchi orizzontali, grigi e bassi e poi fili di cotone, arruffati, dalle trame lasche. E infine evoluzioni solitarie, eclissi repentine, strascichi lattiginosi, sbuffi sospesi sulle onde. E pariglie e acrobazie spericolate, da far venire i capogiri. Qualche volta con i fenicotteri a fendere il cielo all’imbrunire, allineati e forti in aria quanto gracili e precari con una zampa sottile poggiata sul fondale salino. Lo sanno i surfisti a mollo mentre aspettano l’onda, lo sanno i pescatori all’alba, lo sanno i pendolari che guardano dal treno e gli automobilisti che accostano all’improvviso per scattare una fotografia oltre i canneti. Finisce che Aristan quest’anno si porta a casa l’oro, per la categoria nuvole.  E se pensate che io sia di parte è perché non siete mai stati ad Aristan.

 

Eva Garau (Precaria di Aristan)

 

Ma è sulla specialità “nuvole” che si concentrano le aspettative (da SPECIALITÀ NUVOLE, editoriale di Eva Garau)

Che cosa sono le nuvole?, diretto da Pier Paolo Pasolini, con TotòNinetto DavoliFranco FranchiCiccio IngrassiaLaura BettiDomenico Modugno e Carlo Pisacane in Capriccio all’italiana (1968) un film a episodi diretti da diversi registi

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA