IL FAR WEST DELLA FELICITÀ


editoriale del 10 febbraio 2012

La felicità, come la verità, vale nella tensione ad essa. Non vale la legge dell’ortopedia, che sa qual è lo stato ottimale a cui riportare un arto. La nostra sarà una ricerca, raggiungere insieme, pieni di entusiasmo il nostro far west della felicità. Un viaggio insieme agli indiani. Tex controlla. Non ci saranno magistri, che hanno il magis incorporato, ma saremo tutti ministri, quelli che hanno il minus, servitori. Infatti il minister era il vile servo, anche se Orazio lo voleva adornato di mirto: “Neque te ministrum dedecet myrtus neque me sub arta vite bibendum”. Il maestro occupa il gradino più umile, prende l’alto rango se diventa un grande pittore. In Sardegna, il titolo conserva considerazione specialistica. Mastru ‘e muru, mastru ‘e linna, mastru ‘e pannu. Ad Aristan saremo tutti umili ministri preparando la minestra della felicità, che viene da ministrare, servire in tavola. E non sarà la solita minestra, riscaldata. Niente è più bello che stare a tavola con tanti amici e rasentare la felicità.

Nino Nonnis

COGLI L’ATTIMO

da Mezzogiorno e mezzo di fuoco (1974) di Mel Brooks
con Madeline Kahn, Slim Pickens, Gene Wilder, Cleavon Little
(scelto da Carlo)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA