UMANIZZAZIONE


Editoriale del 27 settembre 2019

Bisogna trattare gli animali come animali, senza umanizzarli. Per esempio non si devono vestire con abitini improbabili, specie quando si capisce che sono abitini firmati.

Non ho mai visto un alano col cappottino, ma siamo abituati a vedere un barboncino intubato. Capirei se ci fossero temperature siberiane, invece ci sono molti padroni che aspettano un po’ di maestrale autunnale per sfoggiare l’impaludamento. Il cane si abitua, è costretto, ma si vergogna quando ne vede un altro nelle sue condizioni. Allora capisce e si rende conto “Ma sono così anch’io?”

Un caso buono di omologazione umana è quello che si può presentare a tavola. Non mi riferisco alla presenza a bordo mensa di un cane specie se è di quelli abituati a chiedere e quindi a ottenere.

Una volta mia moglie mi rimproverò perché stavo facendo assaggiare un pezzo di fiorentina al cane.

     – Ma dai al cane un pezzo di quella carne che costa un casino?

  • Non è un pezzo grande, è un assaggio, deve provarla.
  • Ci sono le scatolette per lui, gli piacciono tanto, hai detto che le mangeresti anche tu. Dagli anche un raviolo, l’ha fatto tua madre, è così buono.
  • Mi hai dato un’idea, ma poi non mi mangia più quelli che fai tu.
  • Non toccategli la mammina.
  • Senti: l’altro giorno c’erano a cena quel tirchione che il prosciutto iberico te lo fa vedere appeso, ha mangiato a quattro ganasce e gli abbiamo preparato a lui e la moglie quel pesce prelibato, come si chiama?
  • Ma non lui, il pesce.
  • Adesso non mi viene.
  • Comunque roba da 40 euro al chilo.
  • E allora?
  • Allora a quei due gli diamo le prelibatezze e devo limitarmi col mio cane? Anzi la prossima volta lo faccio apposta. Compro il caviale Beluga e glielo faccio provare. Se lo lecca dalla zampa.
  • Davvero? Che dispetto!
  • Sì e se si stupiscono aggiungerò “Alla mia mensa mangiano tutti, cani e porci. Tieni Elzarre, fatti quest’osso, che se arriva quello lì te lo frega.

 

Nino Nonnis (Canista di Aristan)

 

“Alla mia mensa mangiano tutti, cani e porci. (da UMANIZZAZIONE – Editoriale di Nino Nonnis)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA