Lezioni del 2 giugno ore 20:30 all'hotel Mistral 2 di Oristano


LE PROSSIME LEZIONI

Questa settima (sabato 2 giugno, ingresso dalle ore 20) si torna a quella che è certamente la nostra sede più frequentata:

il Mistral 2 di Oristano.

Le due prossime lezioni vedranno il cattedra il semiologo e antropologo Bachisio Bandinu per la sua terza lezione di Assenza e l’attore, autore e fotografo Benito Urgu per la sua seconda lezione di Metamorfosi.
Nelle lezioni precedenti il professor Bandinu aveva spiegato con straordinaria efficacia come l’essenza non s’identifichi con l’ostentazione della presenza ma con la forza misteriosa e paradossalmente incontenibile dell’assenza. Benito Urgu, invece, nella sua prima lezione aveva raccontato il senso della metamorfosi incarnando una serie di personaggi che, ha spiegato, non sono inventati ma veri; talmente veri e vivi che non vorrebbe fossero considerati “personaggi” ma persone.
Ebbene sabato prossimo le due materie s’incontreranno e per un po’ si fonderanno in un’unica lezione. Benito, infatti, è reduce da un viaggio a Pietrelcina ove avrebbe voluto mostrare un ritratto fotografico di Padre Pio che la sua sensibilità visionaria aveva individuato tra le pieghe di un sasso; “avrebbe voluto” ma non lo ha fatto. Benito infatti, disgustato, è rientrato subito e ci racconterà come un luogo che – per aver dato i natali a un santo – dovrebbe essere permeato di spiritualità ha invece subìto un’orrenda metamorfosi trasformandosi in uno spazio di assoluta volgarità. I mercanti hanno occupato e travolto il Tempio mortificando il senso del Sacro con una ostentazione che, come ci spiegherà da par suo Bachisio Bandinu, è agli antipodi di quella assenza che solo il metal detector delle nostre coscienze può rilevare.

SERVIZIO BUS

Per sabato 2 giugno verrà garantito il servizio bus Cagliari – Oristano – Cagliari; si ricorda a tutti gli interessati il rispetto dei seguenti tempi di prenotazione:

· Entro giovedì, dovranno pervenire almeno n.32 prenotazioni per un pullman grande (50 posti) o almeno n. 23 per quello piccolo (26 posti).

· Le quote dovranno essere versate presso la segreteria universitaria appositamente allestita al T-Hotel entro Giovedì 31 maggio.

· Nel caso in cui venga versato un numero di quote compreso tra 27 e 31 verranno accettate solo le prime 26 adesioni e si provvederà al rimborso delle ultime.

· Il costo del biglietto sarà di circa € 10 a persona a giornata (potrebbe essere richiesto un supplemento di 2/3 € secondo il numero di adesioni, da saldare ad un incaricato direttamente sul pullman).

· Per informazioni (anche sugli orari, sui punti di ritrovo e partenza) i referenti sono

Cristina Bocchetta da contattare all’indirizzo e-mail cristinabocchetta@gmail.com o al 338/8933196

Roberto Cau da contattare all’indirizzo e-mail rc7474@gmail.com o al 335/6087222

Luciano Gometz da contattare all’indirizzo e-mail austerlitz42@gmail.com o al 320/6330597

.

· Per evitare disguidi, tutte le comunicazioni tra referente e pendolari necessitano di conferma di lettura.

Per le prenotazioni la segreteria universitaria sarà aperta presso il T-Hotel di Cagliari i seguenti giorni: mercoledì 30 maggio dalle 12.00 alle 13.00 e dalle 18,30 alle 19,30 e giovedì 31 maggio dalle 18,30 alle 20,00 .

Se verrà raggiunto un sufficiente numero di prenotazioni il bus partirà sabato 2 giugno alle 18.30 dal parcheggio di fronte alla Regione in Piazza Trento e rientrerà al termine delle lezioni.

ORARI DA RISPETTARE

Le lezioni, in programma sabato 2 giugno all’Hotel Mistral 2, con una priorità per gli iscritti, sono aperte a tutti, ma chi deve regolarizzare l’ingresso giornaliero dovrà giungere con largo anticipo. Si raccomanda, dunque, la massima puntualità.

1) La reception entrerà in funzione dalle ore 19,00.

2) L’accesso in aula sarà consentito dalle ore 20,00 e in mezz’ora tutti dovranno aver preso posto

3) Le lezioni inizieranno alle 20,45. A quel punto non potrà più entrare nessuno.

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA