NON TOCCATE QUESTO TASTO


Editoriale del 08 luglio 2016

alessadnro chessa

Sono “ì^~”  e sono il tasto più trascurato della tua tastiera. Intorno a me vedo una grande attività di sfioramenti, pressioni e dolci palpeggiamenti. Fremo al ticchettio delle tue unghie smaltate di rosso. Tutti i miei vicini devono essere coinvolti in trame meravigliose e questo continuo saliscendi aumenta il senso della mia immobile solitudine, lenita solo da qualche granello di polvere che sosta in cima alla mia testa a tenermi compagnia. Un periodo un tasto vicino era nella mia stessa condizione, ma un repentino rinnovo della tua lingua lo ha lanciato in qualche neologismo alla moda.
Ma la cosa che più mi mortifica è vedere quel tuo sguardo sperduto quando sento che mi stai cercando per essere finalmente toccato. Mi hai talmente trascurato che stenti a ritrovarmi. Neanche un sorriso o uno sguardo compiacente, ma solo il senso di fastidio per tanta fatica. Mi fai sentire un perfetto sconosciuto in questo consesso di tasti.
Attendo con speranza che questa tastiera possa un giorno finire nelle mani di un abitante di un paese lontano, nella cui lingua “ì^~”  sia l’inizio della parola amore.

Alessandro Chessa
(Complessologo di Aristan)

“Sono “ì^~”  e sono il tasto più trascurato della tua tastiera. Intorno a me vedo una grande attività di sfioramenti, pressioni e dolci palpeggiamenti.”
(da NON TOCCATE QUESTO TASTO di Alessandro Chessa)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA