IL MEDICINALE IDEALE


Editoriale del 26 gennaio 2017

Che caratteristiche dovrebbe avere il medicinale ideale, oltre, ovviamente, a quella di essere in grado di prevenire o curare tutti, ma proprio tutti, i disturbi, dalla raucedine ai tumori, dall’ansia all’osteoporosi, dal morbillo all’alluce valgo? Il farmaco ideale dovrebbe essere privo di effetti collaterali e alla portata di tutti, meno caro del sale da cucina e altrettanto facile da trovare; una sostanza che anche la vostra vecchia nonna può sciogliere in un bottiglione d’acqua e bere ogni giorno a piacimento, come la gazzosa. Una sostanza di cui le multinazionali del farmaco ci hanno sempre nascosto le capacità taumaturgiche per poterci vendere le loro costosissime schifezze dopo averci intossicato con le scie chimiche. Una sostanza che ha permesso a chi ne ha scoperto le virtù di campare cent’anni. Come vostra nonna, che – stronzissima – ne tiene da sempre una bottiglia nel comodino a fianco al letto, accanto al pitale, senza avervi mai detto a cosa servisse e cosa fosse. Avevate pensato che fosse gazzosa. E invece era la fonte della sua salute: il cloruro di magnesio.

Marco Schintu
(Ufficio pesi e misure di Aristan)

“Che caratteristiche dovrebbe avere il medicinale ideale, oltre, ovviamente, a quella di essere in grado di prevenire o curare tutti, ma proprio tutti, i disturbi, dalla raucedine ai tumori, dall’ansia all’osteoporosi, dal morbillo all’alluce valgo?”
(da IL MEDICINALE IDEALE di Marco Schintu)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA