A BABBO NATALE


Editoriale del 22 dicembre 2017

Da molti anni ormai ho un felice accordo con Babbo Natale, a differenza di gran parte dell’umanità io non gli chiedo niente se non la cortesia, dopo aver scaricato i regali in tutto il mondo, di sfruttare le tante slitte vuote per portare con sé nel viaggio di ritorno al Polo Nord ciò che gli suggerisco. Sino ad ora mi ha sempre accontentato. Quest’anno gli ho chiesto di portarsi via in blocco quegli “amici” di facebook melliflui e ipocriti che si sdilinquiscono con disgustosi like sotto le foto velleitarie di qualsiasi cozza o ramarro con un profluvio di falsissimi “Sei sempre stupendo/a! – Che meraviglia! – Delizioso/a!…” e via bacini, cuoricini, stelline. Il tutto, ovviamente, per ricevere lo stesso trattamento quando, a loro volta, postano se stessi/e. Si dirà che se non si vogliono vedere certe cose basta non frequentare i social. Vero. Non fosse che queste disgustose smancerie si stanno riverberando catastroficamente aldilà della rete nei rapporti non virtuali tra le persone. Tutti dolci, tutti politicamente correttissimi, tutti trepidanti, tutti sensibili sino alle lacrime. Roba da vomito e insulina. Babbo Natale mi ha risposto dicendo che questa volta, purtroppo, non può accontentarmi: le slitte sono tante ma gli smancerosi sono troppi. Ho insistito suggerendogli di regalare un meritato riposo alle renne facendo trainare le slitte dai teneroni in esubero. Mi ha detto che gli umani sono lenti e rischierebbe di raggiungere il Polo solo in estate. Gli ho consigliato di vivacizzarli usando vigorosamente la frusta. Ha risposto che è una buona idea, ci penserà.

Filippo Martinez (Tragediografo di Aristan)

Quest’anno gli ho chiesto di portarsi via in blocco quegli “amici” di facebook melliflui e ipocriti che si sdilinquiscono con disgustosi like sotto le foto velleitarie di qualsiasi cozza o ramarro con un profluvio di falsissimi “Sei sempre stupendo/a! – Che meraviglia! – Delizioso/a!…” e via bacini, cuoricini, stelline (da A BABBO NATALE, editoriale di Filippo Martinez)

Come distinguere un adulatore da un amico – Plutarco

« Archivio »

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA