IL BACIO E' UN KISSENGER ROSA TRA I NUMERI 2.0


Editoriale del 10 gennaio 2017

screen

Il bacio è un apostrofo rosa tra le parole t’amo, diceva il romantico Cyrano, per interposta persona. Infatti, innamorato della bella Rossana, si vergognava, nasuto com’era, di dichiararsi a lei e suggerì la celebre frase al più presentabile Cristiano, che conquistò la ragazza, teleguidato come Ambra da Boncompagni. Con commovente strazio e immedicabile struggimento del protagonista della commedia di Rostand, frustrato dal ruolo di ruffiano dell’amata, a scorno proprio e vantaggio altrui. Oggi, con l’amore al tempo del virtuale, i suoi problemi sarebbero risolti da un facile ritocco al naso col photoshop e dal Kissenger. Che è un nuovo ritrovato giapponese, una periferica per smartphone capace di messaggiare un bacio a distanza: una membrana di silicone che si applica sulla cover del cellulare, dotata di minuscoli sensibilissimi sensori che registrano la pressione delle labbra e la riproducono pari pari sul terminale destinatario del messaggio (kiss+messenger=kissenger). L’inventrice si chiama Emma Yann Zhang, che ha appena brevettato il prodotto e conta di diventare ricchissima mettendolo in commercio. Nel frattempo è già al lavoro per perfezionare l’effetto di un vero bacio e sta mettendo a punto un dispositivo capace di trasmettere anche gli odori, aumentando sensibilità e realismo dell’esperienza. Risparmiandoci facili e scontate prediche sula disumanizzazione della mancanza di contatto fisico, che dà ancora una certa soddisfazione a noi tradizionalisti (senza contare la lingua, che a questo punto non sarebbe proprio il caso di azionare, vista la scarsa sensualità del blocco di silicone), ci permettiamo di suggerire a Emma un miglioramento del design, che, a guardare le foto, fa proprio schifo: una protuberanza gommosa rosa (come l’apostrofo di Cyrano) che disgusta a vederla, figuriamoci a baciarla. Inoltre non siamo neanche sicuri che lo stesso Cyrano, se davvero fosse dotato del naso da baraccone che gli vediamo nel grottesco trucco teatrale, riuscirebbe, ostacolato dalla protuberanza, a imprimere il bacio sul tampone rosa.

Fabio Canessa
(preside del liceo olistico “Quijote”)


Cyrano, innamorato della bella Rossana, si vergognava, nasuto com’era, di dichiararsi a lei e suggerì la celebre frase al più presentabile Cristiano, che conquistò la ragazza, teleguidato come Ambra da Boncompagni.
(da IL BACIO E’ UN KISSENGER ROSA TRA I NUMERI 2.0 editoriale di Fabio Canessa)
Che cos’è un bacio – da Cyrano (1978) commedia musicale scritta da Riccardo Pazzaglia e Domenico Modugno, con Domenico Modugno e Catherine Spaak

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA